Robert Cage ‎– Posso vedere cosa stai facendo

In settimana sono passato da Bologna e presso un’edicola vicino alla stazione tra la roba a 1 eur ho trovato questo cd.

C’è stato un periodo tra fine anni 90 e primi 2000 che la Fat Possum, etichetta-ok statunitense ha stampato una serie di cd di vecchi bluesman all’epoca ancora in attività. Ne ho altri di quella serie, questo mi mancava, l’ho preso al buio convinto di andare sul sicuro.

Il bluesman di Woodville Robert Cage nacque a New Orleans il 23 marzo 1937, ma la sua famiglia proveniente dal Mississippi si trasferì presto a Natchez, dove trascorse i suoi primi sei anni di vita. Poi un nuovo trasloco nella comunità di Percy Creek presso Woodville, dove ha vissuto per diversi decenni.

R.C: La prima volta che ha sentito il blues è stato con l’Autophone al juke joint di mia madre Carrie che mi regalò una chitarra a undici anni. A 13 ascoltai di nascosto per la prima volta Scott, da quel momento in poi il blues si impadronì di me.

Scott Dunbar [1904-1994] è stato uno storico bluesman di quella zona, a metà degli anni ’50 il folclorista Frederic Ramsey lo registrò e la Folkways Records pubblicò il materiale. Dunbar fu anche registrato successivamente da Bill Ferris e nel 1970 uscì un lp per l’etichetta Ahura Mazda, successivamente ristampato su CD per Fat Possum.

R.C: Da bambino al juke joints ascoltavo di nascosto Dunbar, ho “studiato col diavolo” le sue canzoni e ancora oggi ne suono molte con uno stile simile al suo. A diciotto anni ho formato la mia prima band con i miei cugini Ray Trass e Little Miller, con un batterista che picchiava su una scatola di birra. A causa dei divieti locali sull’alcol, andavamo a suonare principalmente nei club della vicina Louisiana. Dopo ho fondato una band chiamata Blues Boys dove c’erano anche sassofonisti e trombettisti. Suonavano tanta musica diversa e spesso con uno stile molto simile a quello di Chuck Berry. Dalla fine degli anni ’80 fino al 2001 ho suonato spesso all’Hilltop club, appena a sud del confine con la Louisiana, con una nuova band con mio figlio al basso.

Nel 1997 Bruce Watson e Matthew Johnson della Fat Possum Records si recarono a Woodville per cercare di localizzare Scott Dunbar, morto diversi anni prima, e furono indirizzati da Cage. Lo registrarono e nel 1998 pubblicarono il CD “Can See What You’re Doing”. In seguito Cage è stato in Giappone e Francia e molte tournée nazionali come parte del Fat Possum Juke Joint Caravan. Nel 2008 si è esibito al Deep Blues Festival in Minnesota insieme al batterista/armonicista Hezekiah Earl. Per molti decenni l’occupazione principale di Cage è stata quella di meccanico di camion. Cage è morto il 23 luglio 2012, ascoltate la sua musica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...