Intervista a YOG’TZE – palude sonora non bonificata

18954956_909061929234128_6256011206625222773_oCiao YOG’TZE di dove sei? Che fai nella vita? Quali sono i tuoi interessi e passioni ?

Ciao! Sono nato a Foggia, all’anagrafe Maurizio Cavaliere. Da 5 anni vivo, lavoro e, quando possibile, suono a Bologna. Mi piace l’arte in generale, la musica in particolare.

Come e quando è nata la tua passione per il suono e il suonare?

Mi è sempre piaciuta la musica, un momento di svolta è stato sicuramente quando, intorno ai 10 anni, ho scoperto i Beatles. Di lì in poi è diventata un passione travolgente finché poco più tardi ho iniziato a suonare il basso elettrico. Con il tempo ho iniziato a suonare strumenti elettronici, sintetizzatori, sampler, drum machine.

Ho ascoltato YOG’TZE – Bootleg live EP, un delle cose più interessanti che mi è capitato di ascoltare ultimamente. Parlacene a ruota libera.

Il Bootleg EP è nato un po’ per caso. Da qualche tempo stavo suonando questi brani nella mia cameretta. Una sera dovevo suonare al Freakout Club a Bologna e, per l’occasione, avevo chiesto ad un caro amico, Federico Gueci, di arricchire le mie trame con il suono del suo contrabbasso filtrato attraverso una serie di effetti. Il concerto fu bello, facemmo un sacco di casino con dei volumi impossibili; sotto al palco la gente un po’ ondeggiava, insomma c’era una buona vibrazione. Quella serata ci divertimmo (e molto) ma la cosa pareva finita lì. Poi Francesca (la mia compagna) mi disse che aveva registrato qualcosa con il cellulare. Al solito, con molta calma e diversi mesi dopo, ho estrapolato quelle registrazioni, le ho ritoccate leggermente con un equalizzatore e le ho pubblicate. La copertina è un disegno fatto con Paint (pixel by pixel, una roba impensabile oggi) circa 20 anni fa da mio nonno, Michele Cavaliere. La palude è il suono, la trama dei samples confusi, melmosi, primitivi.

Dove si possono ascoltare le tue cose, hai un bandcamp?

Le mie cose si possono ascoltare in parte su YT (c’è il bootleg ep, più alcuni video dal vivo e altre robette più vecchie), su Soundcloud e anche su Bandcamp (dove però non c’è il Bootleg Ep). Effettivamente mi rendo conto ora che c’è un po’ di confusione, devo riordinare un po’ i canali e le poche pubblicazioni….

27913102_1046813935458926_8453552410857058505_o

Chiudiamo come di consueto alla Marzullo, fatti una domanda e datti una risposta.

Il bootleg ep risale al 2017! Quando credi di pubblicare qualcosa di nuovo?

Ho diversi brani in cantiere da almeno 2 anni. Sono colpevolmente lento nel registrare le cose. Quando qualcosa pare completa, la riascolto, non mi convince e riparto da capo. Comunque spero presto di farvi ascoltare qualcosa di nuovo, almeno un singolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...