Intervista a Leo Bi: “disegnare è diletto divenuto necessità in assenza di alternative”

jfCiao Leo. Raccontaci di te? Di dove sei?
Che fai nella vita? Quali sono i tuoi interessi e le tue passioni?

Ciao sono Leo, sono nato nel 1989 nelle marche e vivo a Cingoli, un paesino tra i monti in provincia di Macerata. In passato ho vissuto diversi anni a Firenze e adesso faccio il farmacista part-time. Vivo una realtà rurale vera e mi dedico all’agricoltura e al paesaggio nella restante parte del tempo. Faccio schizzi da quando sono adolescente e anche la musica mi ha sempre guidato fin da allora.

Ci siamo conosciuti casualmente a un concerto di tab_ularasa, nella libreria Black Spring di Firenze. In quell’occasione abbiamo chiacchierato un bel po’ e alla fine tu mi lasciasti un fogliettino con scritto l’indirizzo del tuo blog. tab_, dopo averlo guardato, si è flashato coi tuoi disegnini e ti ha chiesto se ne volevi fare uno per ogni canzone per il libretto del disco Ragni Giganti.  Tu hai detto ok, e quindi si è concretizzata questa collaborazione che ha reso speciale il disco in questione. E’ stata veramente una casualità? Raccontaci un po’ com’è andata e cosa ne pensi.datemi un letto epr morire

Il mio ultimo periodo a Firenze lo ricordo con affanno e inquietudine, vagabondando per le vie del centro mi diressi incuriosito nel posto in questione. Mi piacquero molto i testi di tab_ularasa, una musica cruda. Parlando proposi i miei disegni riparandomi nella considerazione di essere inteso, successivamente nacque l’idea del libretto di Ragni Giganti. Trovare riferimenti nella musica e nei testi è molto curioso, è come proiettarne la falsariga su una dimensione insolita.

Da quanto tempo disegni? Parlaci dei tuoi disegni e di come si è sviluppato il tuo stile così originale, cinico e ironico.agg

Mi è sempre piaciuto fare disegni e nel corso degli anni mi sono adattato a farlo in nesso ai vincoli quotidiani. Il gesto in se è molto veloce, sintetico e sincero. Cerco di riassumere con estrema ricapitolazione quello che sento succedere.

Dove si possono vedere i tuoi disegni sul web?

Da diversi anni ho un blog http://frage-und.blogspot.it/ dove potete trovare i miei disegni, da poco ho anche una pagina facebook che ho chiamato Anti-Now https://www.facebook.com/Anti-Now-867530699989500/?ref=aymt_homepage_panel. Il nome Anti-Now è un idea di Ono Svapna, è l’anti adesso che non da il cambio, interruzione che sublima.ssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss

Hai fatto uscire anche delle fanzine. Io conosco Anti-Now. Ce ne sono altre? Come si fa ad averle?

Ho stampato due fanzine WAKE UP, JERK OFF, CRY volume 1 e volume 2. La prima risale a circa 2 anni fa e non sono riuscito a venderne nemmeno una copia,  alla fine le ho regalate tutte. Il secondo volume è in A3 e stampato a colori. Le vendo entrambe a 5 euro per averle potete scrivermi a leo_bel@hotmail.it

So che sei appassionato di musica, industrial, punk e roba pesa e che suoni anche. Parlaci di come la musica influenza i tuoi disegni e di che tipo di relazione esiste tra le due cose.solfi

Mi piace cercare un minimo comune multiplo in termini di parvenze figurative mediante la realtà archivio dell’internet e anche attraverso i particolari e gli inserti dei formati fisici di musica. I suoni e le loro rappresentazioni sussistono in un mutualismo simbiotico ma spesso disegno senza ascoltare niente. Di solito ascolto molta musica, suono la batteria nei POLIS-ACKEL e facciamo d-beat/noise molto rumoroso.

Di solito esponi le tue cose? Se si, in quali contesti?

Ho esposto a Firenze e Milano, in entrambe i casi si trattava di contesti creati da collettivi di giovani come 400drops e Occult Punk Gang. Sono aperto a qualsiasi proposta per esibire i miei disegni.12651364_922378704504699_4691470805329995801_n

Mi è piaciuto tantissimo il fatto che molti dei tuoi disegni siano realizzati in in piccoli post/it, disegnati nei cessi o deve capita. E’ una cosa che succede anche me a credo che in fin dei conti questo sia il succo di agire con quest’attitudine…alla fine tutto nasce per gioco. Sei d’accordo?

Si sono d’accordo. Disegno dove mi capita, pezzi di carta, alluminio dei pacchetti di sigarette, mattonelle;  ho il bisogno assoluto di demistificare l’eventuale efficacia di ciò che provo a comunicare.DSC_0009

Che bolle nel pentolone Anti-Now? Prossimi movimenti di fanzine o altro?

Ho diversi disegni nuovi e penso che farò presto il 3 volume della fanzine,  vorrei stampare t-shirt, adesivi e spillette in metallo.

Fatti una domanda e datti una risposta.

Mi vuoi bene? Si.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...